Samuel Beckett

Samuel Beckett

Biografia

  • Professione: n.d.
  • Nazionalità: n.d.
    Le idee si assomigliano in modo incredibile, quando si conoscono.
    Questo è ciò che potrebbe essere l'inferno: una piccola chiaccherata al mormorio del Lethe riguardo ai bei tempi andati, quando preferivamo essere morti.
    Non è in grado di pensare senza il suo cappello.
    Si nasce tutti pazzi. Alcuni lo restano.
    La nascita fu la sua morte.
    Le donne sono straordinarie con la loro mania di far dormire gli altri nel modo in cui loro gli rifanno il letto.
    Niente di meglio, niente di peggio, nessuna scelta.
    Niente è di più ridicolo della disgrazia, altrui naturalmente.
    Niente è più reale di niente.
    È un suicidio vivere all'estero. Ma come sarebbe essere a casa? Un persistente disfacimento.
    Ho sempre tentato. Ho sempre fallito. Non discutere. Prova ancora. Fallisci ancora. Fallisci meglio.
    Solo sedendo e riposando l'anima diventa saggia.
    Non accade nulla, nessuno arriva, nessuno se ne va, è terribile!
    Non c'è niente di più comico dell'infelicità.
    Dove sono, non lo so, non lo saprò mai, nel silenzio non lo sai, devi andare avanti, anche se non posso avanzare, andrò.